Skip to content

10 modi per proteggere la casa

1. Illumina gli esterni

Il buio è un ottimo alleato per i ladri quindi un’abitazione ben illuminata in tutti i suoi lati rende visibili eventuali malintenzionati, non

2. Occhio alla privacy

Meglio non far sapere a tutti che siamo in vacanza! Quindi evitare di postare sui social i vostri programmi, fatelo quando siete rientrati.

3. Elimina possibili appigli

Assicurati che sull’esterno dell’abitazione non ci siano decorazioni o altri possibili appigli che potrebbero portare il ladro ad arrampicarsi ed arrivare al balcone o alle finestre di casa. Gli alberi troppo ravvicinati agli infissi, ad esempio, possono rappresentare una minaccia così come certe grondaie che hanno degli appigli.

4. Installa un Impianto Antifurto

Installare un impianto antifurto protegge la vostra abitazione e i vostri cari da possibili furti. È necessario che l’impianto monitori tutta la superficie, interna ed esterna e possa scattare alla minima effrazione, lanciando subito non solo un segnale acustico (la sirena) ma anche avvertendo immediatamente le forze dell’ordine e il proprietario tramite il combinatore telefonico.

5. Sirena Esterna

La presenza della sirena esterna è un ottimo deterrente perché fa sapere a tutti che la vostra casa è protetta. La sirena esterna come quella interna, avvisano voi e il vicinato in caso di intrusione e questo scoraggia i ladri dallo svaligiare la vostra abitazione, perché sanno che dopo pochi secondi il rumore assordante delle sirene interne ed esterne bloccherebbe la loro ‘missione’.

6. Installa un combinatore telefonico GSM

Così quando il tuo impianto antifurto suonerà, tutti i numeri programmati (anche le Forze dell’Ordine) riceveranno SMS e chiamate per avvisare dell’intrusione. Con il combinatore GSM i malintenzionati non potranno impedire le chiamate tagliando il cavo telefonico e il proprietario sarà sempre avvisato in caso di allarme.

7. Avere infissi solidi e porta blindata

La presenza di infissi in legno datati rappresentano sempre un punto di debolezza per la sicurezza della vostra casa. Negli infissi più moderni si possono installare sensori invisibili che segnalano eventuali aperture di porte e finestre quando l’impianto è acceso. Oltre ai sistemi magnetici su serramenti e tapparelle è possibile installare anche sensori per scongiurare la rottura del vetro. Inoltre, avere una porta blindata aumenta la protezione della propria abitazione perché rende decisamente più difficile l’intrusione dei ladri.

8. Installa delle Grate

Per chi abita al piano terra o ha angoli nascosti è consigliabile installare delle grate che rendono più difficile (non impossibile!) l’accesso dalle finestre. Sono disponibili anche sensori per grate per segnalare eventuali tentativi di apertura delle grate da parte dei ladri.

9. Controlla con la Videosorveglianza

Le telecamere residenziali sono sempre più diffuse perché oltre a controllare la casa durante la nostra assenza ci permettono anche di verificare che in casa sia tutto a posto quando non ci siamo, quando i nostri figli o i nostri animali domestici sono soli in casa.

10. No al fai da te

La sicurezza della tua casa e dei tuoi cari è una cosa seria e un sistema di sicurezza deve essere conforme alla normativa vigente. Quindi tutti i prodotti a basso costo che si trovano nella grande distribuzione o su internet non garantiscono un’adeguata protezione. Nella sicurezza vale il detto ‘chi più spende meno spende’. Anche se l’investimento iniziale può sembrare importante, il ritorno è indubbio perché evita furti e danni ai nostri beni.

Ladri entrano in casa

Eseguiamo sopralluoghi e preventivi gratuiti nelle province di Verona, Padova, Mantova, Vicenza. Installiamo sistemi di sicurezza e videosorveglianza per la casa. Non trascurare la sicurezza della tua famiglia: installa subito il tuo impianto di allarme.

Per una consulenza gratuita per mettere in sicurezza la tua abitazione 
contatta DUAL SET utilizzando i seguenti link

Recommended Posts

Non ci sono ancora commenti. Aggiungi il tuo per primo!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *