Skip to content

Protezione perimetrale: dormi sonni tranquilli anche con le finestre aperte

Spesso i nostri commerciali si sentono dire da potenziali clienti che vorrebbero un impianto antifurto ma temono di non poter più tenere le finestre aperte durante la bella stagione. Questo articolo ha lo scopo di illustrare le varie soluzioni per farvi dormire sonni tranquilli mantenendo finestre aperte godendosi la brezza serale!

L’antifurto per finestre aperte è di fondamentale importanza per proteggerti in qualsiasi momento, senza rinunciare a un gesto naturale come quello di lasciar aperta la finestra per arieggiare.

Antifurto per finestre aperte: come funziona?

Molto spesso si pensa, probabilmente ancora convinti del funzionamento un po’ antiquato degli antifurti, che il sistema di sicurezza vada spento se le persone sono all’interno della casa o se le finestre sono aperte. I sistemi di antifurto che proteggono il perimetro della casa e in particolare le finestre sono di diverse tipologie.

Antifurto per finestre aperte: tipologie

Le principali soluzioni presenti attualmente sul mercato per garantire un elevato livello di sicurezza anche con le finestre aperte sono:

  • Sensori esterni antimascheramento a infrarossi e microonde
  • Sensori volumetrici a tenda
  • Barriere ad infrarossi attivi
  • Rilevatori a contatto magnetico
  • Sensore a tapparella

Antifurto per finestre aperte: Sensore Esterno

I sensori volumetrici da esterno, in tecnologia combinata ad infrarossi e microonde, vengono installati sulle pareti esterne dell’abitazione per monitorare il perimetro e rilevare il movimento di eventuali intrusi in avvicinamento ai varchi di ingresso. Questa soluzione protegge il perimetro esterno nelle aree dove vi sono porte e finestre. Se opportunamente installati, garantisco la rilevazione di eventuali intrusi prima che abbiano la possibilità di manomettere e danneggiare gli scuri e/o infissi. Caratteristica molto importante di questi sensori è l’anti-mascheramento, funzionalità che permette loro di segnalare tentativi di oscuramento del sensore anche ad impianto disinserito.

Questa tipologia di dispositivi è molto efficace per proteggere la tua casa ma non è consigliato in presenza di animali di media/grossa taglia o in presenza di giardini con folta vegetazione vicino all’abitazione.

Antifurto per finestre aperte: Sensore a Tenda

I sensori volumetrici con copertura a tenda sono particolari rivelatori volumetrici che vengono installati tra il serramento e lo scuro (di norma nel cielo del foro del serramento) e creano una sorta di ‘tenda di raggi’ che protegge la finestra aperta. Questa protezione volumetrica copre tutta l’ampiezza del varco ma è stretta abbastanza da non fuoriuscire dallo stesso, garantendo una forte immunità ai falsi allarmi eventuali causati da eventi esterni (animali in prossimità della casa e/o eventi atmosferici). Questi sensori possono lavorare con tecnologia a solo infrarosso oppure a doppia tecnologia (infrarosso + microonda) ed è possibile installarli in versione con o senza fili. Questi rilevatori a tenda fanno scattare l’allarme se qualcuno o qualcosa attraversa l’area compresa tra infisso e scuro/tapparella. Nel momento in cui un intruso viene rilevato il sensore invia un impulso di allarme alla centralina, segnalando immediatamente l’allarme. 

Antifurto per finestre aperte: Barriera a infrarossi

Le barriere antifurto a raggi infrarossi attivi, sono conosciute anche come rilevatori per allarmi a fotocellula. Sono un tipo di sensore di allarme che sfrutta il principio di riconoscimento dell’interruzione di due fasci di luce all’infrarosso. Queste barriere sono composte da una serie di trasmettitori, che emettono fasci codificati di luce infrarossa, e da una serie di ricevitori che li ricevono e decodificano questi fasci di luce non percepibile dall’occhio. Esistono principalmente due tipologie di barriere ad infrarosso attivo: una versione più grande (con altezza variabile da 50cm a 3mt) per installazione su facciate esterne a protezione di una serie di porte e finestre; una versione Slim che va installata nello spazio tra infisso e scuro/tapparella a protezione di una singola porta o finestra.

Tali sistemi sono l’ideale per controllare i perimetri esterni e consentono di eliminare il problema dei falsi allarmi, causati da animali, foglie, rami, poiché si attivano solo quando entrambi i raggi sono interrotti. É possibile trovare barriere infrarossi a protezione di facciate, balconi nonché per finestre e porte, ovvero per i punti di accesso critici, utilizzati dai malintenzionati per penetrare negli ambienti interni degli edifici.

Antifurto per finestre aperte: Contatto Magnetico

Un’altra soluzione per chi vuole proteggere il perimetro è l’utilizzo del Micro-Contatto Magnetico. Di solito considerato il sensore “base” della protezione perimetrale. Ha essenzialmente il grandissimo vantaggio di mantenere costantemente monitorato lo stato di aperto-chiuso di tutti gli infissi dell’abitazione. Esistono versioni sia a filo oppure con collegamento via radio. Questa tipologia di sensore antifurto permette la protezione dell’infisso quando è chiuso ma anche e soprattutto quando la finestra è aperta a vasistas o ribalta, permettendo di mantenere l’arieggiamento degli ambienti senza perdere in sicurezza.

Il contatto magnetico, infatti, fa scattare l’allarme nel caso in cui qualcuno apra completamente la finestra. Questa soluzione è ottimale solo per chi ama avere le finestre solo parzialmente aperte, non spalancate.

Antifurto per finestre aperte: Sensore a Tapparella

Per proteggere le tapparelle, serrande, saracinesche o avvolgibili, sono previsti sensori progettati appositamente per rilevare il movimento longitudinale delle stesse; questi sensori sono efficaci anche per rilevare tagli o strappi e permettono di proteggere la casa anche quando la finestra è aperta e la tapparella parzialmente chiusa (non più di 20/30 cm)

I sensori tapparelle sono di diversi tipi: con cordino, a scorrimento, ad asta.

  • Il sensore con CORDINO va installato all’interno del cassonetto dell’avvolgibile/tapparella; è dotato di un cordino che si collega alla tapparella e rimane a vista interna.
  • Il sensore a SCORRIMENTO invece si fissa lateralmente all’infisso e permette di risparmiare tempo per l’installazione. È un sensore che si caratterizza per le dimensioni ridotte e la facilità di installazione; è dotato di un sistema a braccetto con rotella che fa scattare l’allarme quando si prova a sollevare (o abbassare) la tapparella. Questo sensore è abbinabile solo ad alcuni tipi di avvolgibili.

 Assicura alla tua famiglia la massima sicurezza e tranquillità anche con le finestre aperte.

Per una consulenza gratuita per mettere in sicurezza la tua abitazione 
contatta DUAL SET utilizzando i seguenti link

Recommended Posts

Non ci sono ancora commenti. Aggiungi il tuo per primo!


Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.